DAL 16 AL 28 FEBBRAIO – DIALOGHI LIBERI

La scultrice Vincenza Spiridione ha il piacere di invitare tutti, domani 16 febbraio 2018, alle ore 18.00 al vernissage della mostra DIALOGHI LIBERI – Confronto tra artiste contemporanee a cura di Monica Ferrarini e Anna Isopo che si tiene dal 16 al 28 febbraio 2018 a Roma, presso l’Arte Borgo Gallery, Borgo Vittorio 25. Oltre alla nostra associata, la mostra coinvolgerà altre tre artiste – due pittrici e una fotografa – che metteranno in sinergia armonica le loro opere in un percorso di confronto creativo tra stili, e tecniche di ricerca innovative.

Antonella Carraro, Maschera, smalti su cartone, 30x40cm

Antonella Carraro: trevisana di Vedelago, approdata sulle rive vicentine del Brenta a Tezze dove oggi vive e lavora. Colorata artista, interessata al mondo dell’arte, autodidatta determinata, pittrice dell’anima, dipinge attraversando diverse “tecniche”: acquerello (tecnica questa che gli è valsa un riconoscimento alla XI Biennale di Albignasego nel 2010 per l’originalità del soggetto e leggerezza esecutiva), olio, disegno, carboncino, collage e sta sperimentando recentemente diversi materiali (fili di ferro, rame, plastica, cera).

Roberta Ragazzi, Dittici, Vi guardo e penso

Roberta Ragazzi: la sua arte pone attenzione al fenomeno della pareidolia, attraverso la produzione occasionale di foto ma anche di disegni. Vista la verosimiglianza di molte forme con la realtà, l’artista si è interrogata sul “perché”, non accontentandosi più delle motivazioni legate alla dimensione della razionalità data dagli studiosi al fenomeno della pareidolia, ed è sconfinata nella dimensione dell’irrazionale dandosi delle risposte ed elaborando soluzioni logiche coerenti con tale dimensione. Chiunque osservi le immagini che ha fotografato e possieda una mente “pareidolica” troverà sicuramente altre forme, diverse da quelle evidenziate dall’artista.

Vincenza Spiridione, Coglierò una stella, bronzo

Vincenza Spiridione: di origine lucana, vive e lavora a Roma. Laureata a Bari, si perfeziona a Roma in scultura, pittura moderna e pittura antica. Nella scultura, e spesso anche nella pittura, rappresenta la propria visione della realtà attraverso un personale linguaggio figurativo che le consente di sintetizzare le forme, di plasmare la materia assecondandone potenzialità e caratteristiche, raggiungendo l’immediatezza del messaggio informale: la materia e gli strumenti a disposizione condizionano l’opera.

Anna Maria Tani, Winter prosaic, 50x50cm

Anna Maria Tani: la pittura diventa per la Tani un mezzo per creare suggestioni, un viaggio in se stessa, nella sua memoria, nei suoi sentimenti, un percorso che trova la sua esplicazione sulla tela che diventa specchio di stati d’animo e riflessioni, supporto che immortala attimi fuggenti di un sentimento. La capacità narrativa dei suoi quadri si sviluppa grazie alla resa di effetti cromatici rivelatori di una forza espressiva che mette in luce la sua intimità e sensibilità estetica. La stessa scelta qualitativa dei materiali usati diventa elemento fondante nelle sue opere che si costruiscono attraverso una personale riflessione che si sviluppa nel tempo.

 

Dialoghi Liberi
Info:
16/28 febbraio 2018
inaugurazione venerdì 16 febbraio 2018 ore 18
orari: martedì- venerdì 11-19
lunedì 15-19; sabato 10-13; domenica chiuso
Arte Borgo Gallery
Borgo Vittorio 25 – Roma

BROCHURE

Gianluca Giura

Innamorato di Marilyn Monroe, Bob Marley, Fabrizio De André, della Roma e di Francesco Totti. Avvocato con un Master in Giurista d’Impresa, presta il suo tempo come funzionario pubblico. Incapace di risolvere qualsiasi problema si è dato alla compilazione di liste della spesa “copia e incolla” e canzoni di 4° ordine di cui qualche volta ama vantarsi.

I tuoi pensieri sono sempre graditi