Se una mattina d’estate un viaggiatore – Daniele Angelucci

Claude si passa una mano fra i capelli argento, li ha sempre avuti brizzolati già da quando, anni prima, si era trasferito dalla Francia in sidecar. Aveva trent’anni, un sogno per le mani, un ideale in cui credere, un buon motivo per morire.

Racconto in concorso alla I edizione di Parole in Viaggio

LettoriVirali

Da Lettori Virali non si guarisce, si cresce.

I tuoi pensieri sono sempre graditi