La premiazione dei vincitori di Parole in Viaggio 2017

Gioacchino Mari, 1° classificato Sezione territorio, Margherita D’Alessandro, 1° classificata Sezione generale e Paolo Cordaro, Presidente di Giuria Sezione territorio

Si è svolta ieri, 24 novembre 2017 alle 18.30 presso il Craft , in via dei Martiri Tiburtini a Tivoli Terme (Roma), all’interno dell’AperiLibro la premiazione dei vincitori del concorso Parole in Viaggio 2017 “L’estate addosso – Una foto e 3000 battute per raccontarla”, Ricordiamo i vincitori.

Sezione generale
1° classificato: “Di silenzi e di sguardi” di Margherita D’Alessandro
2° classificato: “Il vento dell’estate” di Angela Catalini
3° classificato: “Alla fine del sentiero” di Alessia Ferrari

Sezione territorio
1° classificato: “Gemelli” di Gioacchino Mari

Un grazie speciale va a Paola Pellai, Presidente di Giuria Sezione generale, e a Paolo Cordaro, Presidente di Giuria Sezione territorio. Grazie anche al Craft che ci ha ospitato nei suoi bellissimi locali.

Dopo la premiazione e la lettura dei racconti vincitori, abbiamo ascoltato i consigli di Margherita, che ci ha presentato “Pesce d’Aprile” di Cesare Bocci e la moglie Daniela Spada; di Gino Pitaro che ci ha letto brani da “Canale Mussolini” di Antonio Pennacchi; Valeria, con “Un viaggio chiamato amore” di Dino Campana e Sibilla Aleramo; di Chiara, che ci ha letto “Il sentiero dell’orso” di Deborah Smith e terminato con Paolo che ci ha letto un passo dal suo ultimo lavoro “Il senso del cammino“.
Nel clima conviviale, Martina, Paolo, Sergio e Gino ci hanno parlato dei loro prossimi progetti, di cui vi terremo informati!

Nei prossimi giorni lo Storify con il racconto fotografico della serata e la pubblicazione dei racconti vincitrori e meritevoli, inizieremo con il racconto primo classificato nella sezione generale

Gianluca Giura

Innamorato di Marilyn Monroe, Bob Marley, Fabrizio De André, della Roma e di Francesco Totti. Avvocato con un Master in Giurista d’Impresa, presta il suo tempo come funzionario pubblico. Incapace di risolvere qualsiasi problema si è dato alla compilazione di liste della spesa “copia e incolla” e canzoni di 4° ordine di cui qualche volta ama vantarsi.

I tuoi pensieri sono sempre graditi