Guidonia: presentato il settimo libro di Paolo Cordaro

In un’atmosfera un po’ retrò, da salotto della cultura, si é volta il 17 maggio scorso, nel foyer del Teatro Imperiale di Guidonia, la prima presentazione pubblica della raccolta di poesie “Suadenti sensazioni” di Paolo Cordaro, edito da Tracce di Pescara, organizzata dall’Associazione culturale Lettori Virali, curata e condotta da Monica Zarelli, presidente dell’associazione.

In “Suadenti sensazioni”, la cui prefazione é stata curata da Marcia Theophilo, candidata al Nobel per la Letteratura, Paolo Cordaro, con il linguaggio ricercato e musicale che lo contraddistingue, affronta il tema dell’amore scavando nel profondo del sentimento, sviscerando le emozioni dell’attesa dell’incontro e del momento vissuto. La lettura intensa dell’attore Mario Valletta ha senz’altro contribuito ad accrescere il valore dei sentimenti, a coinvolgere il pubblico presente e ad aprire numerosi spunti di conversazione con i presenti.

Il foyer del Teatro Imperiale di Guidonia così affollato lo è stato solo in rare occasioni e un pubblico così numeroso e attento in occasione della presentazione di un libro, per di più di un libro di poesie, per di più di poesie d’amore….beh…questo ci riempie di orgoglio perché vuol dire che abbiamo fatto un buon lavoro.

Ma vuol dire anche che nel nostro territorio, spesso maltrattato e sminuito, ci sono persone che amano leggere, amano i libri e amano i bei libri che ci parlano di amore.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Monica Zarelli

Giornalista, laureata in Scienze Politiche, lavora da molti anni in una società pubblica, dove si é occupata di comunicazione, ufficio stampa e gestione contenuti di numerosi siti internet. Attualmente segue la promozione e la gestione di programmi per lo sviluppo delle imprese e del territorio. Mamma di Sofia, pratica danza, nuoto e sport all'aria aperta, anche se recentemente si é appassionata al Krav Maga. Adora gli impressionisti e ama, non segretamente, un Lorenzo che di cognome fa Jovanotti.

I tuoi pensieri sono sempre graditi